Carne danese

Carne danese

La carne danese è una delle carni più apprezzate e diffuse al mondo, per via del suo sapore gradevole e della giusta proporzione tra grasso intramuscolare e carne, contraddistinta da un colore rosso acceso.

Le più apprezzate razze bovine sono la rossa Danese e la Holstein, quest’ultima allevata sul mare di Wadden secondo metodi tradizionali, risalenti a circa 1000 anni fa.

Inoltre, la carne danese ha particolari procedimenti di macellazione, ai quali la Danimarca fa da garante - i veterinari che assistono alla crescita e alla macellazione dei bovini sono infatti impiegati statali.

Tagli e usi della carne danese

Per una buona carne è necessaria una buona selezione dei capi: noi preferiamo bovini nati, allevati, alimentati e macellati esclusivamente in Danimarca, ciò garantisce un’ottima resa e una succulenza straordinaria.

Il buon livello di fibra, o marezzatura che dir si voglia, dona alla nostra carne danese una tenerezza unica e un gusto inconfondibile, mentre il taglio più giusto per degustarla è il filetto, la parte più nobile e pregiata, oltre che la più tenera, succosa e magra. Il filetto di carne danese si ricava dalla parte lombare del bovino: muscoli che, per la loro posizione, lavorano poco e per questo rendono la carne più morbida e gustosa.

La parte anteriore del filetto di carne danese è adatta alla realizzazione di bistecche da cuocere sulla brace per poco tempo, la parte centrale è perfetta per ricavarne medaglioni, mentre dalla parte finale si ottengono bocconcini. Quando cucinata sul barbecue, la carne danese non necessita di troppi condimenti e spezie, basterà dell’olio extravergine d’oliva e del pepe per esaltarne il sapore.