Jubatti a Cortina tra le eccellenze d'Abruzzo

Jubatti a Cortina tra le eccellenze d'Abruzzo

Schermata 2014-12-23 alle 13.13.06.png
Schermata 2014-12-23 alle 13.13.06.png

Gemellaggio di "gusto" tra Cortina d'Ampezzo e il made in Abruzzo

Sotto l'albero della regina delle Dolomiti arrivano i prodotti tipici della terra d'Abruzzo, tra vini, carne, pasta e confetti, arte e design, per l'evento dal titolo "Il gusto del benessere, le eccellenze in vetrina a Cortina - Abruzzo protagonista" organizzato il 27 dicembre, dalle 10 alle 20, alla Casa delle Regole-Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d'Ampezzo (Belluno), ideato dalla titolare del marchio, Taste in Cortina, Maria Pia Montanari Mistura, con il patrocinio di Expo 2015 e della Regione Abruzzo.

In particolare saranno 12 le aziende abruzzesi, tra cui Jubatti Carni, che parteciperanno alla vetrina di Cortina.
Un omaggio che proseguirà anche a tavola: 14 ristoranti della città serviranno, nella serata del 27 dicembre una cena tutta dedicata alla 'Regione verde d'Europa', con la presenza dei prodotti forniti dalle aziende che hanno aderito all'iniziativa.
Jubatti Carni sarà presente nel menù del ristortante "L'Altro Vissani" con l'agnello del Parco.


Ad accompagnare la degustazione dei prodotti abruzzesi l'incontro dal titolo 'Il Gusto del Benessere' che si svolgerà sempre sabato 27 dicembre a partire dalle 15.30 nella stessa Casa delle Regole con la partecipazione dei docenti universitari Dino Mastrocola e Danilo Gasparini degli atenei di Teramo e Padova; del responsabile comunicazione e relazione esterne di Expo 2015, Roberto Arditti; del consulente del Governo della Commissione europea, Giovanni Moschetta; dell'esperto Analisi delle reti, Marco Santarelli.   

"I nostri prodotti, le nostre eccellenze - spiega l' assessore all'Agricoltura della Regione Abruzzo, Dino Pepe - sono i migliori ambasciatori del nostro territorio e ci apprestiamo a vivere un anno importante in vista di Expo 2015. Noi con le nostre eccellenze vogliamo farci conoscere e apprezzare per questo come assessorato abbiamo provveduto a far approvare il Piano di sviluppo rurale con l'impegno di 432 milioni di euro".

 

Commenti

Scrivi la risposta a questa domanda: 3 + 8?
Non ci sono commenti