Il dizionario della Carne Jubatti: "C" come Chateaubriand

Il dizionario della Carne Jubatti: "C" come Chateaubriand

chateaubriand-filetto-francese.jpg
chateaubriand-filetto-francese.jpg

Oggi parliamo #Francese! :)

Che cos’è lo #CHATEAUBRIAND?
Per la rubrica “Il dizionario delle Carni” di #Jubatti vi prensentiamo una ricetta più che un taglio, secondo l’enciclopedia Larousse Gastronomique, creata dallo chef personale del Visconte François-René de Chateaubriand. Prelevato dalla regione lombare del manzo, il #filetto è un muscolo conico, ha una base larga che salendo si restringe.
La #gastronomia francese divide il filetto in tre sezioni: Chateaubriand la parte più larga, Tournedos la parte centrale e Filet mignon quella finale più stretta.
Lo Chateaubriand è un taglio estremamente tenero, magro, con poco tessuto connettivo essendo un muscolo quasi inutilizzato. Trovare un filetto che abbia una buona infiltrazione di grasso è complicato, come detto il muscolo e sottoutilizzato. Ma non impossibile. Lo Chateaubriand viene tagliato con uno spessore consistente, almeno 5 o 6 centimetri, e servito appena scottato in superficie e crudo all’interno. Qualora non ci sia grasso a sufficienza, si “barda” o “lardella” il filetto.
[fonte Dissapore.it]

Commenti

Scrivi la risposta a questa domanda: 7 + 5?
Non ci sono commenti